Stiamo lavorando per voi

Tra alcune settimane, oltre ai nostri formaggi, troverete sul sito altri prodotti e idee regalo, realizzati direttamente da noi o da piccole realtà locali del nostro Appennino. 
Stiamo lavorando per offrirvi un sito web sempre più ricco e completo. 

La qualità prima di tutto

Il nostro formaggio ha una particolarità evidente a tutti quelli che lo assaporano. Le nostre mucche pascolano nei campi e nei boschi e il latte che producono e il sapore che ne deriva risente del pascolo libero e lontano da ogni sapore artificiale.

La nostra cooperativa segue la tradizione casearia dell'Appennino Modenese, fatta nel rispetto rigoroso delle proprietà organolettiche del latte prodotto dai nostri capi e da una passione che si tramanda da generazioni. 

Nella zona di Modena il nostro formaggio è riconosciuto come uno dei prodotti di maggiore qualità e se state cercando un Parmigiano Dop da ricordare, passate a trovare "quelli di Savoniero". Non ve ne pentirete!

Una passione che dura da generazioni

I nostri contadini e i nostri formaggiari lavorano con passione e senza sosta per regalarvi un sapore autentico leggi di più

Perché il formaggio non è tutto uguale
Nella naturalezza degli ingredienti il segreto di un sapore inconfondibile. Guarda da vicino le nostre produzioni.

News: Un aiuto per rinascere

Il nostro caseificio ha aderito al progetto di Solidarietà “Un aiuto per rinascere” a favore delle aziende colpite dal terremo.


mer

28

ago

2013

Un aiuto per rinascere

Il terremoto del 2012 ha provato a mettere in ginocchio la nostra terra. Ma noi, da buoni Emiliani, abbiamo scelto di guardare avanti e di sostenerci a vicenda. Con questo spirito la nostra Cooperativa ha accettato di buon grado di aderire all'iniziativa Un Aiuto per Rinascere.

Per ogni kg di parmigiano venduto, un euro sarà devoluto per ripristinare i caseifici colpiti dal terremoto. Le forme di formaggio sepolte sotto la macerie vogliamo che restino solo un brutto ricordo!

 

Per maggiori informazioni sull'iniziativa benefica visitate il sito del Consorzio del Parmigiano Reggiano.

0 Commenti